“Mater Salutis”, un’azienda di Isola Rizza dona un termoscanner all’ospedale

Il Covid-19, che tanto sta condizionando le nostre vite, oltre che con la prevenzione si combatte con la generosità. Da quando è iniziata l’emergenza sanitaria sono molte le aziende che, come atto d’amore nei confronti del territorio in cui operano, hanno fornito strumenti e materiale di varia natura alle strutture in “prima linea” nella battaglia contro il virus, come ad esempio ospedali e case di riposo.

L’ultima, in ordine di tempo, è la ditta Merlini di Isola Rizza, che ha donato al “Mater Salutis” di Legnago un termoscanner; l’apparecchio – posto all’ingresso del nosocomio – non rileva solo la temperatura corporea, ma anche se la persona che intende accedere all’interno del complesso indossa correttamente o meno la mascherina. La cerimonia di inaugurazione si è svolta questa mattina, e ha visto la presenza di numerosi amministratori locali.

«Gli ingegneri sono stati bravissimi», afferma il direttore generale dell’Aulss 9 Scaligera Pietro Girardi, «Questo particolare periodo ci ha insegnato ad apprezzare la sensibilità dell’animo umano. Il Covid ha stravolto la nostra quotidianità, ma ha messo in luce lo spirito che contraddistingue l’essere umano».

«Per me è un piacere e onore essere qui oggi, dato che la ditta Merlini è di Isola Rizza», afferma l’assessore ai Lavori pubblici della Regione Veneto, Elisa De Berti (che ad Isola Rizza ha ricoperto la carica di sindaco dal 2009 al 2015). «Sapere che quello che inauguriamo è il frutto della genialità di giovani ragazzi è fonte di orgoglio», aggiunge. «Negli scorsi mesi», spiega, «molte aziende hanno chiuso momentaneamente, alcune non hanno più tirato su le serrande. Molte aziende venete, però, hanno deciso di reinventarsi, come quella dei fratelli Merlini. L’hanno fatto pensando al bene della comunità, studiando e creando uno strumento che può agevolare un processo che ora è necessario. Hanno pensato alle esigenze degli ospedali. Da parte della Regione non posso che ringraziarvi».

«Grazie all’azienda, che ha regalato l’apparecchiatura all’unico ospedale per acuti della zona. È stato un bel pensiero, grazie a nome di tutti i cittadini alle aziende che, come la vostra, si sono date da fare per il territorio», sottolinea il presidente della Conferenza dei sindaci dell’Aulss 9 Scaligera, Flavio Pasini.

«Devo dire la verità, speravamo di non essere di nuovo in questa situazione», ammette il sindaco di Legnago Graziano Lorenzetti, «ma anche le cose negative devono lasciare qualcosa di positivo».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *